DIMOSTRA
il tuo VALORE
in EUROPA
DIMOSTRA
il tuo VALORE
in EUROPA
C’è bisogno di una laurea particolare per fare i Master Europei?
I Master Europei si rivolgono ai laureati di ogni disciplina fortemente motivati che abbiano conseguito una laurea italiana triennale, quadriennale, specialistica e magistrale, o titolo di studio estero equipollente.

In genere i corsisti scelgono i Master che a loro sembrano più conformi al proprio percorso di laurea: per es. i laureati in lingue scelgono l’E-Tourism, quelli in giurisprudenza l’E-Business Law, quelli di Scienze della Formazione E-Human Resources, ecc.

Succede anche che chi è laureato in scienze infermieristiche si iscriva a Web Marketing e un laureato in Lettere a Logistics.
Ognuno è libero di scegliere il Master che vuole perché il metodo FESTHA è unico e funziona per tutti gli indirizzi.

Ho ancora un basso livello di inglese. Può essere un problema o una causa di esclusione da Master Europei?
Dall’edizione precedente Master Europei offre un corso di inglese PERSONALIZZATO per tutti i Master. Anche se si ha un livello basso di inglese (come il 99% della popolazione italiana) si parte da quel livello per arrivare velocemente ad un livello sempre più elevato.
Da un buon livello di inglese VERO, infatti, deriva sia il maggior valore di un CV sia stipendi più elevati in Italia e Europa.

Di conseguenza, abbiamo previsto diversi approcci didattici PERSONALIZZATI per ACCELERARE il processo di apprendimento con il seguente protocollo:

- Possibilità di fare un corso di upgrade linguistico per i principianti prima dell'inizio del Master

- Rimozione dei blocchi psicologici e mentali che impediscono di parlare una lingua straniera in maniera disinvolta

- Lezioni in aula in Italia a Taranto con Training di memoria rapida per imparare più velocemente la terminologia dei colloqui di lavoro

- Fino a 2 lezioni individuali con docente di inglese via Skype (o in presenza) tenendo conto del tuo livello linguistico

- Full immersion in Inghilterra di 3 settimane a Colchester (vicino Londra) con 60 ore di lezioni tenendo conto del tuo livello linguistico di partenza (A1, A2, B1, B2, C1)

- Alloggio in famiglia inglese a mezza pensione (colazione e cena) per una full immersion totale

- Preparazione sulla nostra bibbia sui colloqui di lavoro «Interview guideline. The most popular interview questions». Per preparare in anticipo almeno il 90% delle domande che ti vengono poste al colloquio.

- 51 ore di lezioni in aula in Polonia tenendo conto del tuo livello linguistico di partenza

- 2 Colloqui Skype (o in presenza) in lingua inglese con professionista HR quando si è saliti di livello

Ho già un buon livello di inglese. Può essere un problema se sto in classe con corsisti di livello più basso?
Dall’edizione precedente Master Europei offre un corso di inglese PERSONALIZZATO per tutti i Master. Se hai un buon livello di inglese parti avvantaggiato nella ricerca del primo lavoro viaggiando in Europa.

E sappi che se hai un buon livello di inglese sono i nostri docenti a stabilirlo.

Da un buon livello di inglese VERO, infatti, deriva sia il maggior valore di un CV sia stipendi più elevati in Italia e Europa.

Di conseguenza, abbiamo previsto diversi approcci didattici PERSONALIZZATI per ACCELERARE il processo di apprendimento anche per chi sa già bene l’inglese con il seguente protocollo:

- Rimozione dei blocchi psicologici e mentali che impediscono di parlare una lingua straniera in maniera disinvolta

- Lezioni in aula in Italia a Taranto con Training di memoria rapida per imparare più velocemente la terminologia dei colloqui di lavoro

- Fino a 2 lezioni individuali con docente di inglese via Skype (o in presenza) tenendo conto del tuo elevato livello linguistico

- Full immersion in Inghilterra di 3 settimane a Colchester (vicino Londra) con 60 ore di lezioni tenendo conto del tuo elevato livello linguistico di partenza

- Alloggio in famiglia inglese a mezza pensione (colazione e cena) per una full immersion totale

- Preparazione sulla nostra bibbia sui colloqui di lavoro «Interview guideline. The most popular interview questions». Per preparare in anticipo almeno il 90% delle domande che ti vengono poste al colloquio.

- 51 ore di lezioni in aula in Polonia tenendo conto del tuo elevato livello linguistico di partenza

- 2 Colloqui Skype (o in presenza) in lingua inglese con professionista HR senza aspettare troppo tempo.

Se vinco la borsa poi sono vincolato a pagare Master Europei?
Se risulti vincitore della borsa di Pass Laureati puoi sempre rinunciare comunicando la rinuncia alla Regione e a Master Europei senza pagare alcunché.
In che categoria del bando rientra Master Europei? Alla didattica di Master Europei si applica la normativa italiana o polacca?
Usando le parole del bando Pass Laureati, i Master Europei si possono definire Master I livello di Università straniere, riconosciute dall'ordinamento nazionale polacco, che prevedono il riconoscimento dei 60 CFU.

Siamo i Master internazionali più finanziati dalla Regione dal 2012 per cui da molti anni è già nota alla Regione e agli studenti questa configurazione giuridica: l’università polacca come ente gestore e l’Università di Bari come partner principale.

Di conseguenza, sul regolamento sta scritto all’art. 32 che solo «l’università polacca rilascia, a seguito di espletamento di tutte le formalità richieste, il diploma di master, ossia un documento riportante il sigillo dell’Università, la denominazione del master, il numero di CFU/ECTS, l’anno di attivazione del Master, la firma del Rettore, e una esplicita indicazione, tramite voto o giudizio, del livello formativo raggiunto dallo studente nel programma didattico.

Il diploma di Master polacco («Świadectwo Ukończenia Studiów Podyplomowych») corrisponde a un Diploma di Master italiano di I livello».
Abbiamo deciso di dare più enfasi alla dimensione del diploma estero perché:

- è FONDAMENTALE per far rientrare il corso nella categoria di Master Estero per Pass Laureati con tutte le conseguenze finanziarie del caso
- di gran lunga più apprezzato dalle aziende e dai datori di lavoro (perché dimostra che avete avuto successo ed esperienza anche all’estero)

- si tratta in ogni caso di un diploma Master a tutti gli effetti.

Di comune accordo con l’UNIBA, partner PRINCIPALE del progetto «Master Europei», si è deciso di affidare tutta la gestione amministrativa agli atenei polacchi soprattutto per velocizzare le procedure di gestione ed evitare il divieto di doppia immatricolazione.

Tutti i riferimenti alla normativa italiana e del MIUR sono dunque inapplicabili a questi Master, in quanto i Master Europei attuali sono disciplinati solo ed esclusivamente dalla legge polacca.

Serve riconoscere in Italia il diploma polacco di Master Europei?
Dipende.

1) Se si tratta di andare a lavorare in un’azienda è inutile riconoscere il diploma. Il diploma polacco già certifica un’esperienza all’estero ed anzi agli occhi del datore ha maggior valore perché conseguito all’estero.

2) Se si tratta di un concorso pubblico anche qui dipende.
- Per alcuni concorsi è richiesto il Master in maniera generica: in tal caso è sufficiente il diploma estero.
- Per alcuni viene richiesto espressamente il diploma estero (es. rientro dei cervelli all’estero): in tal caso va bene SOLO il diploma estero.
- In altri casi può essere richiesto il riconoscimento del titolo straniero in Italia.

In tal caso:
a) nella maggior parte dei casi va chiesta l’EQUIPOLLENZA con cui «si intende l’equiparazione di un titolo di studio estero, artistico o musicale, a un corrispondente titolo italiano […]

Gli interessati devono inviare la domanda di equipollenza al Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca – Dipartimento per la formazione superiore e per la ricerca – Direzione Generale per lo studente, lo sviluppo e l’internazionalizzazione della formazione superiore».
Sul sito del Miur italiano trovate tutti i dettagli della procedura: https://www.miur.gov.it/equipollenze?fbclid=IwAR0DANSBhImi0GsFOwVtWwBrDBpKBqlSJS822wBBH-Tj3016Wbn-5_8e4dY

b) Qualcuno ci ha chiesto se è applicabile la disciplina del riconoscimento dei titoli ACCADEMICI esteri. Da questa normativa, a parere di chi scrive, sarebbero fuori i Master perché titoli accademici in senso stretto sono quelli che servono per fare carriera all’interno dell’università come il dottorato o ordinariato.

In tal caso si segue una procedura che per lo più passa attraverso i singoli atenei, cioè i diretti interessati all’assunzione o meno di un dottore di ricerca o professore all’estero:
https://www.miur.gov.it/web/guest/titoli-accademici-esteri?fbclid=IwAR2yM4lm0P6vM_sboq15D4JlksqpwW4GN6VObrUMEBzthDuoVpD4V_SGdxw

In conclusione: il ministero polacco stabilisce come si fa un diploma in Polonia.

Il ministero italiano (Miur) può solo dare valore legale in Italia al diploma di Master polacco con la procedura dell’equipollenza se questo è espressamente richiesto dalla situazione.

Nella brochure è indicato che il Master consta di 60 CFU/1500 ore. Ci interrogavamo a proposito della effettiva durata dei corsi, che alla luce dei nostri calcoli, non arrivano a 1500 ore.
 
Come viene effettuato questo calcolo?
 
Vengono inglobate delle ore fuori dall'attività didattica/seminari/stage?

Sul bando Pass Laureati si legge che:

- «tali master devono riconoscere almeno 60 CFU (Crediti Formativi Universitari) o 60 ECTS (European Credit Transfer System),
- ovvero [cioè OPPURE] un volume di lavoro di apprendimento, espresso anche attraverso altri sistemi di conteggio, pari a 1.500 ore, comprese le ore di studio individuale».

Quindi è già sufficiente che i Master Europei abbiano 60 CFU (che poi corrispondono a 60 ECTS) per essere finanziati.
In realtà, se il Master è di 60 CFU, consta AUTOMATICAMENTE di 1.500 ore come andiamo a vedere.

Cosa sono i CFU?
Si può leggere su Wikipedia: «il credito formativo universitario (CFU) è una modalità utilizzata nelle università italiane per misurare il carico di lavoro richiesto allo studente. Costituirono una semplificazione riguardo il riconoscimento di esami sostenuti in altre università italiane o europee (ad esempio nell'ambito del programma Erasmus) e sono trasferibili attraverso il sistema ECTS (European Credit Transfer System).

Ad ogni esame universitario è associato un certo numero di CFU; un singolo CFU è pari a 25 ore di impegno dello studente. Per conseguire la laurea triennale occorrono 180 CFU; per la laurea magistrale 120».

Quindi 1 CFU = 25 ore di impegno dello studente (presunto).

Se moltiplichiamo per 60 (CFU) le 25 ore (di 1 CFU) otteniamo le famose 1.500 ore di lavoro di Master Europei.

«Ma come, sulla brochure c’è scritto che si fanno 270 ore che sono molto meno di 1.500?»

Infatti, le 270 ore rappresentano solo le ore di lezione. Poi ci sono 6 CFU previsti per lo stage. Tutto il resto delle ore, secondo legge, vanno considerate come ore di studio individuale.

Infatti, delle 25 ore di 1 CFU una quota variabile (generalmente superiore al 70%) è riservata allo studio individuale. La restante quota è rappresentata da lezioni frontali, esercitazioni in aula, seminari, cioè quanto materialmente erogato dall'università.

Ultimo esempio
La laurea triennale consta di 180 CFU (180 x 25 = 4.500).
Mica avete fatto 4.500 ore di lezione alla triennale vero?

Master Europei, oltre ad essere coerente con il programma della Smart Specialization Strategy, è accreditato da qualche ente?
I Master Europei sono coerenti con gli obiettivi della SMArt SPEcIALIZAtION StrAtEGY della Regione Puglia.

Il documento programmatico della SMArt SPEcIALIZAtION StrAtEGY della Regione Puglia promette una più veloce collocazione lavorativa, soprattutto in Puglia, in settori strategici come Moda, ICT, Logistica e Industria Creativa. Da rilevare che questi settori, ad altissimo potenziale di collocamento professionale, sono in pieno fermento anche in tutta Europa.

Master Europei è un progetto condotto dall’Università di Bari in collaborazione con le università polacche. L’Università è la massima istituzione in ambito formativo, quindi è escluso che all’Università serva un qualche tipo di accreditamento. Al massimo è l’università ad accreditare gli altri enti.

Quanto incide a livello professionale, la conformità con il programma della Smart Specialization Strategy?
Dal nostro punto, la SMArt SPEcIALIZAtION StrAtEGY incide parecchio. Statisticamente, a Master Europei, i primi tre Master conformi alla SMArt SPEcIALIZAtION StrAtEGY con più alto potenziale di assunzione a breve termine risultano essere i seguenti:

1) Logistics & Supply Chain con il 75% di assunti (settore LOGISTICA)

2) E-Business Law: Finance & Banking – Trading on line con il 71,42% di assunti (settore ICT)

3) Web Marketing & Social Media con il 70% di assunti (settore ICT)

Segno tangibile che i settori della Logistica e dell’ICT sono veramente trainanti in questa fase storica di mercato.

Complimenti, quindi, alla Regione che ha avuto l’intuizione di dare una premialità ai corsisti che scelgono un Master come i nostri conformi alla SMArt SPEcIALIZAtION StrAtEGY.

Posso essere iscritto alla specialistica/magistrale in Italia e frequentare contemporaneamente i Master Europei?
Sì puoi essere iscritto sia alla specialistica/magistrale italiana e a Master Europei perché il divieto di doppia immatricolazione si applica solo all’interno della giurisdizione italiana.

In Italia, infatti, vige il principio del divieto della doppia immatricolazione. L’art. 142 del T.U. n. 1592/1933, stabilisce che «è vietata l’iscrizione contemporanea a diverse Università e a diversi Istituti di istruzione superiore, a diverse Facoltà e a diverse Scuole della stessa Università o dello stesso Istituto e a diversi corsi di laurea o di diplomi della stessa Facoltà».

Per interpretare correttamente la norma, sappi che la legge italiana si può applicare solo in Italia per un noto principio di legalità territoriale. Di conseguenza, per esempio, è vietato essere contemporaneamente immatricolati ad un corso di laurea italiano (es. all’UNIBA) e ad un presso un’altra università italiana (es. alla Bocconi). È escluso che il divieto valga per i Master Europei, in quanto l’immatricolazione avviene, presso gli atenei polacchi (VISTULA, WSB, SGTIR, VIAMODA, LAZARSKI) dove si può applicare solo la legge polacca.

La norma in questione viene generalmente rubricata in dottrina come divieto della doppia immatricolazione in Italia. La legge fu concepita dal legislatore fascista (1933) per evitare che una persona potesse conseguire in Italia, nello stesso anno, più titoli accademici. Lo scopo era quello di rallentarne la carriera. In definitiva, la normativa si applica solo all’Italia, senza riguardare le immatricolazioni all’estero. Al governo italiano, infatti, manca la giurisdizione per intervenire su un master all’estero (es. Polonia).

A sostegno di questa tesi c’è pure un altro elemento. In caso di doppia immatricolazione in Italia, la sanzione della legge del 1.933 consiste «nell’annullamento di ogni immatricolazione successiva alla prima». Ammettiamo che uno studente sia immatricolato alla Bocconi e poi si iscriva a Master Europei con immatricolazione in Polonia. Secondo la normativa italiana andrebbe annullata l’immatricolazione successiva alla prima, e cioè quella in Polonia. Come può il Governo italiano annullare un’immatricolazione in Polonia se gli manca la giurisdizione in Polonia? Impossibile: il Governo italiano può applicare la legge italiana solo in Italia.

CONTATTACI
Email: mastereuropei@uniba.it
Tel: 080/9410183
Messenger: SCRIVICI
© Copyright 2018  - All Rights Reserved, Master Europei
Powered By ClickFunnels.com
iv id="cookieConsent">
x
This website is using cookies. More info. That's Fine